Musiche furlane a Milan. LaipNessLess e Fabian Riz il Prin di Avrîl alì dal Cox 18

laiplessness4

L’apontament al è pal Prin di Avrîl ma nol à nuie a ce viodi cui pes. Salacor al à a ce fâ cun altris tipologjis di bestiis, ven a dî lis Bestiis Forestis che a dan il titul al disc di esordi dal LaipNessLess.

Cun di fat, tra i protagoniscj dal event di notâsi in agjende, che si fasarà doman a Milan, e je propit la innomenade formazion de Basse Furlane, che di un pâr di agns incà e met dongje cun efiets simpri plui interessants une biele turbostaiare scalembre, visionarie e penze di rock e di blues.

La band nassude tra Muçane e Ziline e sunarà dal vîf intun dai puescj plui innomenâts de culture alternative a Milan, ven a dî il centri sociâl Cox18.

Cox18_01_apr_2016

Adun cui trê che a àn la ‘nostalgjie dal laip’ al sarà ancje un altri personaç innomenât di chel panorame musicâl che di passe vincj agns al ven clamât ancjemò ‘Gnove Musiche Furlane’, o ben cun non de etichete discografiche nassude in bande di Radio Onde Furlane tal 1999, ven a dî Musiche Furlane Fuarte. Al è Fabian Riz: un non che, di bessôl o in compagnie di altris di lôr, di Orko Trio ai Frontiera, al è une simpri une garanzie di poesie arude e trastolone e di blues salvadi e ruspiôs.

Par cui che si cjate di chês bandis e salacor ancje par cui che al è des bandis di Turin al è un apontament di no pierdi: dut al tache tor undis di gnot.

Ancjemò une volte musiche furlane fuarte e di esportazion.

fabian riz

 

Suns di lei, di viodi e di scoltâ in Ladinie e a Milan

linostraulino

Nossere a Moena, in Val de Fascia, e je stade presentade la edizion 2013 dal festival “Suns”.
Il concors pes cjançons tes lenghis minoritariis de Europe alpine e mediteranie, nassût in Friûl tal 2009, chest an si davuelzarà in Ladinie ai 9 di Novembar. La manifestazion e vignarà inmaneade de bande dal Servizi Minorancis linguistichis de Provincie autonome di Trent cu la poie tecniche e artistiche de associazion “La Grenz” e la colaborazion dal Comun di Moena, de APT de Val de Fascia, dal Istitût Culturâl Ladin e dal gjornâl “La Usc di Ladins”.

Il percors che al puartarà ae realizazion dal event li dal teatri Navalge al è stât inviât, tal ambient de associazion La Grenz, cuntun dopli apontament dedicât a lenghis e musiche: la presentazion dal libri “La mê lenghe e sune il rock (E no dome chel). Friûl, Europe” e la lezion-conciert di Lino Straulino in cont dal so lavôr di ricercje e reinvenzion intor de struture melodiche e armoniche dal cjant popolâr furlan, ven a dî des “cjantis” o “vilotis”.

Dopo de biele serade di nossere, usgnot Stolfo e Straulino a son a Milan par un altri incuintri su musiche e lenghis, là che a vignaran frontâts i argoments che si cjatin tes publicazions “La mê lenghe e sune il rock (E no dome chel). Friûl, Europe” e “Occitania, Friuli, Europa. La mia lingua suona il rock”. Il “mestri” di Sudri al darà il so contribût ancje cun vôs, ghitare e godine.

L’apontament al è li dal circul La Scighera a tacâ des 7 e mieze sot sere.