«Viva la Grande Squadra del Torino», une cjançon di scoltâ e un articul di lei tal 70esim inovâl di Superga

A cinc mancul doi minûts dai 4 di mai dal 1949 l’avion che al traspuartave la scuadre dal Turin che e tornave dal Portugal al lave a sbati cuintri dal cuel di Superga.
Vuê al cole il setantesim inovâl di chel incident che ur gjavà vie ai tifôs dal Turin, ma ben a dute la int di Turin e salacor a ducj i citadins dal Stât talian chê scuadre di campions, simbul di resistence, di sperance e di ricostruzion.

In ocasion di cheste ricorence cussì impuartante, che nus tocje in particolâr tant che turinês, tant che furlans e – almancul par une part di nô – ancje tant che toriniscj, o recuperìn cun plasê il video de cjançon di Franco Giordani dedicade a un di chei erois, il furlan Ruggero Grava “Revelli”.

https://www.youtube.com/watch?v=N_n1VRVIgPo&t=2s

Cun di plui, o tornìn a cjapâ sù ancje un articul, za publicât culì, che al ricuarde chê scuadre e che al conte di Turin e dal Friûl e al slargje la sô voglade in direzion de Ocitanie.

https://lidrisebutui.wordpress.com/2016/11/09/il-taur-la-acuile-e-la-cros-turin-ocitanie-e-friul/

Dôs ocasion par ricuardâ e par memoreâ.

E par tornâ a dî, compagn dal protagonist dal film I nostri anni di Daniele Gaglianone:
«Viva la Grande Squadra del Torino».

Advertisements